• Federica

[BLOGTOUR] "Il diavolo nei videogames" - "A caccia del Diavolo" di Kerri Maniscalco


Buon pomeriggio lettori!

Oggi termina definitivamente questo viaggio attraverso la tetralogia di Kerri Maniscalco; dopo le recensioni dei primi tre (Sulle tracce di Jack lo Squartatore, Alla ricerca del Principe Dracula, In fuga da Houdini), quella di "A caccia del Diavolo" uscita qualche giorno fa, e la tappa su Jack lo Squartatore ("Notti di terrore a Whitechapel") oggi andremo a fare una carrellata dei videogiochi più iconici in cui appare il Diavolo.


Ringrazio la casa editrice per avermi dato modo di leggere questo titolo e The Enchanted Library, organizzatrice dell'evento.

Titolo: A caccia del Diavolo

Serie: Stalking Jack the Ripper #4

Autrice: Kerri Maniscalco

Casa editrice: Oscar Mondadori

Data di uscita: 10 Novembre 2020

Pagine: 480

Prezzo: €20,00

ISBN: 9788804728122












Audrey Rose Wadsworth e Thomas Cresswell sono giunti in America, una terra audace, sfrontata, brulicante di vita. Ma, proprio come la loro Londra adorata, anche la città di Chicago nasconde oscuri segreti. Quando i due si recano alla spettacolare Esposizione internazionale, scoprono una verità sconcertante: l'evento epocale è minacciato da denunce di persone scomparse e omicidi irrisolti. Audrey Rose e Thomas iniziano a indagare, per trovarsi faccia a faccia con un assassino come non ne hanno mai incontrati prima. Scoprire chi sia è una cosa, ben altra faccenda è catturarlo, soprattutto all'interno del famigerato Castello degli Orrori che ha costruito lui stesso, un covo di torture labirintico e terrificante. Riuscirà Audrey Rose, insieme al suo grande amore, a porre la parola "fine" anche a questo caso? O soccomberà, preda del più subdolo avversario che abbia mai incontrato?


Cari lettori, faccio una piccola premessa: il dover inserire il diavolo in un prodotto che, probabilmente, può passare anche per le mani di un ragazzino molto giovane non è mai facile: la polemica è sempre dietro l'angolo. Vi basti pensare alle petizioni lanciate da alcune comunità cattoliche a causa della serie televisiva Lucifer in cui, anche grazie al carisma e fascino di Tom Ellis, il Diavolo assume non solo sembianze completamente - o quasi - umane, ma attira anche simpatie e consensi.

La solfa nel mondo videoludico non cambia: sicuramente in alcune occasioni vi saranno state censure, più o meno giustificate, per quanto riguarda questa figura.


I titoli che vi riporterò sono videogiochi che ho provato e terminato personalmente; a citarli tutti non solo vi annoierei, ma potrei anche dimenticarne qualcuno che, per un motivo o un altro, non è mai arrivato nel nostro paese.

Non sarà presente in lista, sebbene io li abbia giocati tutti, ma merita una menzione speciale Devil May Cry, ossia "Il Diavolo può piangere", in cui vestiamo i panni di Dante che parte per vendicare sua mamma. Qui troviamo Mundus, un personaggio che non solo è l'antagonista del nostro protagonista, ma veste i panni del re dei demoni.



Il primissimo gioco che mi viene in mente è Dante's Inferno: qui i giocatori veste i panni di Dante, ripercorrendo l'interno Inferno dantesco, ovviamente con le varie ed eventuali modifiche per permetterne la godibilità videoludica, e il cui boss finale da sconfiggere è proprio Lucifero.



Sviluppato da Electronic Arts e pubblicato nel 2010, il gioco è disponibile su PS3, PSP e Pc. Il team di sviluppo si è ispirato, in maniera blanda, alla prima cantica della Divina Commedia e, come nell'opera immortale dello scrittore fiorentino, narra del viaggio di Dante.

In questa versione, il protagonista è un veterano della Terza crociata e intraprende questa avventura per salvare l'anima della sua amata Beatrice dalle grinfie di Lucifero.



Un altro gioco che mi viene in mente è senza dubbio Castelvania: Lords of Shadow. Titolo sviluppato da Konami e messo in commercio nel 2010 per PS3, XBOX 360 e PC, il titolo è il quinto componente dell'omonima serie di videogiochi. Tra l'altro vi è una serie Netflix pubblicata da Netflix e di cui ora si attende la terza stagione.



Il nostro protagonista è Gabriel Belmont, cavaliere facente parte un ordine chiamato "Confraternita della Luce" che si occupa di difendere la popolazione da creature malvagie.

Persa sua moglie a causa di queste creature, condannata però a vagare come anima e rimanendo in una sorta di limbo, l'avventura di Gabriel comincia.

Anche in questo titolo è presente il Diavolo, ispirato all'originale figura religiosa, che si presenta, però, come un'uomo pallido e dai lunghi capelli neri che, però, non si risparmia dall'esibire la capacità di soggiogare e ingannare le persone e le sue tipiche grandi ali nere.



Ultimo, ma non per importanza, vorrei parlarvi di "Lucius": titolo horror sviluppato dalla Shiver Games e pubblicato solo ed esclusivamente su PC nel 2021, parla di, appunto, Lucius, bambino di sei anni che possiede i poteri del Diavolo, come il controllo mentale e la cancellazione dei ricordi.



Nato il 6 Giugno 1966, il giorno del suo sesto compleanno Lucius vede apparire nella sua camerata Lucifero che gli richiede dei sacrifici; il bambino riceve un quadernetto su cui dovrà segnare tutto ciò che riguarda le sue vittime e una torcia elettrica. La sua prima vittima sarà Mary, una cameriera al servizio della tenuta "Dante Manor" in cui vive Lucius.




Il mio piccolo viaggio tra i titoli in cui è presente il Diavolo termina qui, voi avete mai giocato a uno di questi videogiochi?

Di seguito vi lascio il calendario con tutte le date, tappe e blog partecipanti che vi invito a visitare per saperne di più su questa figura.




81 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 

©2019 di InfermieraNerd. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now