• Federica

[BLOGTOUR] Il protagonista di "Gli inganni di Locke Lamora" - The Gentleman Bastard#1 di Scott Lynch


Buon pomeriggio, lettori!

Finalmente è il mio turno in questo bell'evento organizzato per l'uscita in Italia della trilogia de "The Gentleman Bastard" di Scott Lynch: è mio onere e onore parlarvi del protagonista del primo libro, "Gli inganni di Locke Lamora".

L'intera trilogia è edita in Italia da Mondadori per la collana Oscar Fantastica e potete trovarlo in tutte le librerie e store online già dal 1 Dicembre!


Ringrazio l'organizzatrice Nia di Cronache di Lettrici Accanite per aver organizzato l'evento e Mondadori Oscar per avermi dato la possibilità di leggere il titolo.

Titolo: Gli inganni di Locke Lamora

Serie: The Gentleman Bastard #1

Autore: Scott Lynch

Casa editrice: Mondadori

Collana: Oscar Fantastica

Pagine: 612

Data d'uscita: 1 Dicembre 2020

Prezzo: 18,00€

ISBN: 9788804736189












Nella misteriosa città di Camorr un orfano ha vita dura, e spesso breve. Ma il giovane Locke Lamora riesce a eludere la morte e a non farsi catturare come schiavo, fino a diventare un furfante provetto sotto la tutela del Forgialadri, un talentuoso artista della truffa. A capo della banda di fratelli dalle dita leste, noti come Bastardi Galantuomini, Locke diventa presto celebre, e si fa beffe persino del più temuto re della malavita. Ma tra le ombre si annida qualcuno di ancora più ambizioso e micidiale. Di fronte a un sanguinoso colpo di stato che minaccia di distruggere qualunque persona o cosa che abbia un senso nella sua esistenza, Locke giura di sconfiggere il nemico al suo stesso gioco crudele. Costi quel che costi.


Il titolo in questione è uno di quei romanzi, facente parte di una trilogia, che attendevo di più in questo 2020 sin dal suo annuncio; attraverso lo stile di scrittura semplice ma al contempo pieno di termini un po' più "particolari e altolocati", Lynch ha creato una storia che è entrata ben presto nella rosa delle mie preferite grazie a una spiccata leggerezza che, intrisa d'intelligenti colpi di scena, ha saputo anche farmi emozionare.

L'intera trilogia è disponibile da una decina di giorni in tutte le librerie, precisamente dal 1 Dicembre 2020, in copertina flessibile. Una scelta che, sinceramente, approvo a tratti: la mole di pagine che caratterizzano tutti e tre i volumi (si parla di circa 600 pagine per il primo e più di 700 per gli altri due) sicuramente avrebbero pesato e reso faticosa la lettura in rigida mentre, al contempo, la stessa mole forse potrebbe gravare in edizione flessibile qualora la costina non risulti essere resistente; tuttavia, avendo letto il romanzo in ebook, il problema per quanto mi riguarda non si è posto in alcun modo.


Ma passiamo al nocciolo della questione: chi è Locke Lamora e, soprattutto, mi è entrato nel cuore in quanto protagonista del romanzo "Gli inganni di Locke Lamora"?


In una narrazione che, miscelando sapientemente presente e passato in una Camorr che si ispira a una bellissima Venezia settecentesca, ci viene presentato il protagonista: Locke è un orfanello adottato, o meglio acquistato, da Catena, sacerdote tanto corrotto quanto imbroglione; il bambino viene cresciuto nella Casa di Pereladro così educarlo alla raffinata arte della truffa e dell'inganno.

Locke si presenta come un uomo che, all'apparenza, sembra quasi essere puro e innocente: sotto queste mentite spoglie si nasconde un personaggio brillante, dall'astuzia e furbizia spiccata, che impersona il ladro perfetto capace di far impallidire l'eccezionale Arsenio Lupin; a differenza dell'iconico Robin Hood, che rubava ai ricchi per dare ai poveri, Locke ruba per conto della sua banda, i Bastardi Galantuomini e si ritroverà ben presto in un affare più grande di lui.

La regola pratica di Locke Lamora era questa: per una buona truffa occorrevano tre mesi di programmazione, tre settimane di prove e tre secondi per conquistare o perdere per sempre la fiducia della vittima.

Lamora è un personaggio che, secondo me, saprà ammaliarvi immediatamente: piano piano sembra quasi scoperchiarsi davanti al lettore, proprio come il Vaso di Pandora, permettendogli di scoprire sempre qualcosa in più sul proprio conto ma lasciando sempre più curiosità sul suo conto, come se in lui ci fosse una costante di luce e ombra.

Locke è intelligente, quasi geniale, intrigante e astuto; sicuramente, visto che si parla del primo romanzo di una trilogia, c'è ancora tantissimo da scoprire sul protagonista ma, ne sono certa, lo adorerò ancor più di quanto io faccia già.

Volendo tirare le somme, il protagonista incarna il perfetto "anti-eroe" di cui, però, il lettore non può proprio fare a meno: i suoi obiettivi, anche solo a prima vista, non sono in alcun modo dei più onorevoli trattandosi pur sempre di truffa; il suo saper raffinatamente ingannare le persone, la furbizia e personalità spiccata e ammaliante lo caratterizzano in maniera unica.


Se ancora non si fosse capito, tornando alla domanda iniziale vi dico che sì, Locke Lamora mi è entrato nel cuore e non vedo l'ora di continuare a leggere sia di lui che della banda dei Bastardi Galantuomini con cui ha stretto un patto di sangue.

Vorrei potervi dire di più di questo personaggio ma, un po' per non cadere nel tanto temuto spoiler, un po' perché vorrei che foste voi in prima persona a scoprirlo, mi fermerò qui.

Vi consiglio caldamente, però, di dare una possibilità a Locke e a questa trilogia, sono sicura che saprà ammaliarvi e, come me, non potrete proprio farne a meno.



Di seguito vi lascio il calendario con le tappe e i blog che caratterizzano questo blogtour con articoli e recensioni: vi consiglio di non perderle perché sono tutte interessantissime e, chissà, vi faranno appassionare a questa storia prima ancora di sfogliarlo.




66 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 

©2019 di InfermieraNerd. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now