• Federica

[RECENSIONE] "Alla ricerca del Principe Dracula" di Kerri Maniscalco


Buongiorno lettori!

Oggi continuiamo, dopo la recensione di "Sulle tracce di Jack lo Squartatore", con il secondo volume della tetralogia di Kerri Maniscalco edito in Italia da Oscar Mondadori.


Ringrazio la casa editrice per avermi dato modo di leggere questo titolo e The Enchanted Library, organizzatrice dell'evento.

Titolo: Alla ricerca del Principe Dracula

Autrice: Kerri Maniscalco

Casa editrice: Oscar Mondadori

Data di uscita: 15 Settembre 2020

Pagine: 468

Prezzo: €20,00

ISBN: 9788804724148

PREORDER










Dopo aver scoperto con orrore la vera identità di Jack lo Squartatore, Audrey Rose Wadsworth lascia la sua casa nella Londra vittoriana per iscriversi – unica donna – alla più prestigiosa accademia di Medicina legale d’Europa. Ma è davvero impossibile trovare pace nell’oscuro, inquietante castello rumeno che ospita la scuola, un tempo dimora del malvagio Vlad l’Impalatore, altrimenti noto come Principe Dracula.

Strane morti si susseguono, tanto da far mormorare che il nobile assetato di sangue sia tornato dalla tomba. Così Audrey Rose e il suo arguto compagno, Thomas Cresswell, si trovano a dover decifrare gli enigmatici indizi che li porteranno all’oscuro assassino. Vivo o morto che sia.


Subito dopo i tragici eventi riguardanti Jack lo Squartatore, Audrey Rose Wadsworth e Thomas Cresswell partono verso la Romania, ove vi è una prestigiosissima accademia di Medicina forense. La suddetta accademia, però, nasconde molti segreti, luoghi oscuri e cadaveri brutalmente assassinati: il Principe Dracula è tornato.

Combattendo i propri incubi e cercando di razionalizzare quanto si evince dalle prove che conducono al sovrannaturale, Audrey Rose dovrà riuscire a trovare le risposte e far giustizia per tutte le vittime di questo oscuro e sovrannaturale assassino.


Dalle grigie strade londinesi Kerri Maniscalco ci porta nella pittoresca Romania, in cui vi è il famosissimo castello di Dracula, con una tavolozza di colori che va dal candido bianco rosso: il bianco ricorda la neve candida, l'innocenza ormai perduta; il rosso è direttamente riconducibile al sangue versato a causa del Principe, al suo dominio, ma ancora alla passione che lega Wadsworth a Cresswell, il cui contatto viene ardentemente desiderato.

In un momento e luogo in cui tutti possono essere delle potenziali vittime e in cui, al contempo, sono tutti potenziali indiziati, il puzzle creato dalla penna della Maniscalco non solo risulta essere macabro, ma anche terribilmente intrigante. che permette di leggere questo titolo in maniera fluida e con interesse.


Il legame tra Wadsworth e Cresswell mi piace tantissimo, trasuda umorismo e tenerezza: le battutine tra i due, colme di sarcasmo e dolcezza, mi hanno fatto finire in un brodo di giuggiole in pochissimo tempo. I demoni e le ferite fresche con cui deve fare i conti Audrey Rose non sono di certo di poco conto ma, come nel volume precedente, non mi son trovata d'accordo con alcune decisioni prese dalla protagonista: il desiderio di proteggerla di Cresswell viene, talvolta, interpretato come un volerla privare della sua indipendenza e volerla ingabbiare.


Thomas Cresswell continua ad essere il mio personaggio preferito: i suoi modi di fare, le sue battute, il suo voler proteggere e prendersi cura di Audrey Rose, la tangibile tensione che si viene a creare tra loro due mi permette non solo di apprezzare la coppia ma di adorare spudoratamente il suo personaggio.


Devo anche fare un confronto a questo punto: se in "Sulle tracce di Jack lo Squartatore" alla fine sono rimasta a bocca spalancata, in questo secondo volume della tetralogia ho trovato alcuni punti leggermente più scontati e piatti, ma questi due fattori non hanno intaccare la godibilità del titolo che, in ogni caso, ho apprezzato molto e di cui non vedo l'ora di leggere il seguito.


Il mio voto è:


4,5/5. Giusto mezzo punto in meno rispetto al primo ma rimane, comunque, un bel romanzo che consiglio.


Di seguito vi lascio il calendario con le date i blog partecipanti. Vi invito a dare un'occhiata anche alle loro recensioni.

Noi, invece, parleremo di "In fuga da Houdini" l' 11 Settembre.


Alla prossima lettura,

Federica.


17 visualizzazioni

©2019 di InfermieraNerd. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now