• Federica

[RECENSIONE] "Come uccidono le brave ragazze" di Holly Jackson

Buongiorno lettori!

Oggi voglio parlarvi di questo titolo che sembrava (badate bene al tempo verbale che ho utilizzato) mandare tantissimi Pretty Little Liars feels; avendo adorato la serie tv grazie alla buona dose di thriller e trash, non potevo non leggere "Come uccidono le brave ragazze" di Holly Jackson e pubblicato da Rizzoli il 21 Gennaio... Beh, non avevo capito assolutamente nulla! La dose di thriller in questo titolo è ben di più rispetto a ciò che mi aspettavo e, di conseguenza, ne sono rimasta più che soddisfatta!

Ma andiamo per gradi...


Titolo: Come uccidono le brave ragazze

Autrice: Holly Jackson

Casa editrice: Rizzoli

Collana: Argento Vivo

Data d'uscita: 26 Gennaio 2021

Pagine: 464

Prezzo: €17,00

ISBN: 9788817147842












Little Kilton, aprile 2012: Andie Bell, una delle ragazze più popolari della scuola, viene uccisa. O meglio, scompare, e il suo corpo non verrà mai ritrovato. L'assassino è Sal Singh, compagno di scuola e amico della vittima: la polizia e tutti in città ne sono convinti. Il suo suicidio a qualche giorno di distanza ha cancellato tutti i dubbi. Ma Pippa Fitz-Amobi, che al tempo dei fatti aveva dodici anni e che ora si prepara a fare domanda per il college, non ne è per niente sicura. Quando sceglie di studiare il caso come tesina di fine anno, comincia a scoprire segreti che qualcuno in città vuole disperatamente che rimangano tali. E se l'assassino fosse davvero ancora là fuori?


Pippa Fitz-Amobi, per gli amici Pip, un giorno decide di iniziare a scavare nel passato di Little Kilton grazie a un compito scolastico che deve presentare per il diploma: cinque anni prima, precisamente durante la primavera del 2012, una ragazza fu uccisa; pochi giorni dopo il suo ragazzo, e sospettato dell'omicidio, si toglie la vita per i sensi di colpa. Ma è davvero andata così? Pip decide di investigare sul caso perché non crede affatto che sia Sal Singh il colpevole, i cui ricordi della ragazza lo ritraggono come un eroe buono e gentile, e al suo fianco ci sarà Ravi Singh, fratello del presunto colpevole, a portare avanti questa ricerca.


Come dicevo prima mi aspettavo intrighi come in Pretty Little Liars: di conseguenza, ammetto che le mie congetture vertevano più o meno sul fatto che Andie, la ragazza uccisa, si fosse invece comportata esattamente come Allyson (senza fare spoiler, chi ha visto la serie tv sa) e invece ne sono rimasta notevolmente sorpresa. Contro ogni mia aspettativa, tuttavia, fino alla fine del romanzo io non avevo capito proprio niente pur avendo riformulato più volte le mie ipotesi: questa è una grandissima nota di merito che voglio dare al titolo perché, solitamente, finisco quasi sempre per scoprire come finisce un libro, un film o un videogioco in cui bisogna scoprire la verità e far luce su un mistero.

Il mistero narrato dall'autrice, oltre a essere molto intrecciato, l'ho trovato ben realizzato e alla fine sbrogliato in maniera coerente. Tuttavia alcune mie domande non hanno trovato risposta, cosa che spero avvenga nel sequel di questo romanzo, chiamato "Good girl, bad blood".

La suspense non manca di certo, il tutto condito da alcuni passaggi ad alto carico di adrenalina e anche di tanta, tanta tristezza.


Il personaggio di Pip è meraviglioso: è una ragazza determinata, forte e che non si lascia abbattere facilmente; la sua astuzia, miscelata a po' di imprudenza, fa sì che la lettura e le investigazioni scorrino veloci senza farle pesare troppo al lettore.

Tuttavia il mio cuore appartiene a Ravi, co-protagonista, fratello di Sal Singh (il ragazzo sospettato per l'omicidio di Andie e che si è suicidato), che aiuta Pip nelle investigazioni convinto dell'innocenza del ragazzo. Ravi ha sempre la battuta giusta al momento giusto, alleviando la tensione quando la situazione è tesa; inoltre è sempre presente per Pip, rappresentando la perfetta spalla nelle indagini. L'autrice, quindi, ha saputo perfettamente introdurre una situazione romantica in una storia di tensione e mistero come questa: sono rimasta soddisfatta, però, del come è riuscita a farlo visto che è stato così tutto genuino, per nulla forzato e delicato che è stato tutto perfetto per la storia del romanzo e il rapporto tra i due. Inoltre mi ha colpito tantissimo come, vista la chiusura affrettata del caso e la conseguente colpevolezza "d'ufficio" di Sal, abbia portato Ravi e la sua famiglia a vivere in un contesto di odio, il tutto accresciuto poi dall'essere di origini indiane.


Un romanzo che non solo mi è piaciuto tantissimo, ma che consiglio a tutti gli amanti del genere e vi invito a mettervi alla prova: Sal Singh ha davvero ucciso Andie Bell quella notte di Aprile del 2012?


Ringrazio la casa editrice per avermi fornito una copia del romanzo. Vi ricordo che l'omaggio non influisce in alcun modo sul mio giudizio da lettrice.



121 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
 

©2019 di InfermieraNerd. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now