• Federica

Recensione di "La verità è che non ti odio abbastanza" di Felicia Kingsley.

Aggiornato il: feb 7

Buongiorno!

Oggi trattiamo l'ultimo romanzo di Felicia Kingsley, "La verità è che non ti odio abbastanza", ultimo pargolo della scrittrice che mi ha tenuta incollata alle pagine del libro dall'inizio alla fine.














Titolo: La verità è che non ti odio abbastanza

Autore: Felicia Kingsley

Data di uscita: 4 Novembre 2019

Editore: Newton Compton Editori

Lunghezza del libro: 406 pagine

Genere: Romanzo rosa


Trama.


Lexi è una principessa, non delle favole, ma dell'Upper East Side. La sua vita perfetta da facoltosa ereditiera di un impero finanziario scorre tra le feste esclusive e shopping sfrenato nel quartiere più lussuoso di New York. A ventisette anni ha già la certezza di un futuro luminoso, di aver vinto la partita, almeno finché un affascinante sconosciuto non le cambia le carte. Il principe azzurro? No, è Eric Chambers, detective di punta dell'FBI, che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la famiglia Sloan, venuto a spodestarla dal suo trono. Tanto attraente quanto ruvido e poco disponibile, Eric la reputa viziata e superficiale, e la tratta con distacco e indifferenza. Tra i due è subito guerra. Con tutti i suoi beni confiscati, Lexi si ritrova in mezzo a una strada da un giorno all'altro, ma lei non ha nessuna intenzione di rimanerci. Anzi! Se Eric le ha tolto tutto, dovrà essere lui ad aiutarla e Lexi non accetterà un no come risposta, almeno finché non sarà riuscita a riabilitare il nome della sua famiglia, anche perché lei sarebbe una preziosa risorsa per le indagini. Riusciranno l'ereditiera che cuoce i toast usando il ferro da stiro e l'integerrimo detective di Brooklyn a collaborare senza scannarsi? O senza... innamorarsi?


Recensione.


Il mio timore iniziale era di non riuscire a sentirmi emotivamente vicina a Lexi... Mai paura fu più infondata! Il suo essere così cocciuta, imbranata nella sua nuova vita, testarda e sarcastica, mi hanno fatto subito entrare in sintonia col personaggio.

Il suo essersi messa in discussione, dopo aver perso non solo la sua vita, ma anche tutti coloro che amavano ciò che Lexi rappresentava, e non ciò che era davvero, mi ha fatto amare il suo personaggio.


Il battibeccare continuo con Eric mi ha fatto ridere tanto. Lui, al contrario di lei, è molto "inquadrato", non avrebbe scommesso un euro (o, meglio, un dollaro) su Lexi, ma ha dovuto ricredersi grazie alla loro "convivenza" forzata.

Nonostante il suo guscio da agente impeccabile, Eric si rivela essere generoso e buono, spalla inconsapevole di Lexi. Insomma, come Holmes e Watson.


Fantastici anche i personaggi di contorno:

Brianne, nuova amica di Lexi, che sin dal primo incontro l'ha aiutata a rialzarsi. Anche letteralmente;

Lady Di, in pratica una Mirana Priestly de "Il diavolo veste Prada", che ha dato un grosso aiuto a Lexi senza interessarsi di chi fosse e valorizzando il suo operato.


Lode alla Kingsley, che ha centrato il segno: romanzo con una truffa, FBI, indagini, romanticismo e ironia dalla trama coerente e accattivante.


Apprezzatissima la scelta di utilizzare un solo POV, quello di Lexi. Ciò mi ha permesso di restare incollata al libro aspettando con ansia ogni mossa di Eric e cercare di capire i suoi pensieri.


E poi, diciamocelo, ogni nome per me, appassionata di Grey's Anatomy era un tuffo al cuore: Lexi Sloan, Eric (come Eric Dane, l'attore di Mark Sloan), Chambers (come l'attore di Alex Karev). Ho adorato tutto questo.


Il mio voto è:


5/5!!!

Con il mio cuoricino che già sente la mancanza di Lexi ed Eric, e con la speranza che la Kingsley sforni presto un nuovo titolo, vi saluto e vi raccomando caldamente l'acquisto di questo titolo.

A presto!

Federica.

0 visualizzazioni

©2019 di InfermieraNerd. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now