• Federica

[RECENSIONE] "Fatti forza, Nakamura!" di Syundei

Buon pomeriggio lettori!

Oggi analizzeremo insieme questo titolo di casa J-Pop manga che potrete trovare in tutte le fumetterie e gli store online a partire da mercoledì 28 Ottobre.

Ammetto che ero curiosissima di saperne di più sin dal suo annuncio, fremevo sia per poterlo leggere che per poter parlarvene quindi bando alle ciance e ciancio alle bande iniziamo subito!


Un enorme ringraziamento va alla casa editrice per avermi fornito la copia per poter leggere questo titolo e parlarvene.

Titolo: Fatti forza, Nakamura!

Volume: Autoconclusivo

Autore: Syundei

Editore: J-Pop Manga

Pagine: 192

Stampa: Bianco e nero e a colori

Prezzo: €20,00

ISBN: 978-8834915080














Come sempre diamo un'occhiata all'edizione: 12x16,9 brossurato con sovraccoperta, presenta la prima pagina fronte/retro a colori. E' abbastanza flessibile, cosa che facilita la lettura, un po' come tutti i titoli J-Pop Manga. Ciò che si rivela sotto la sovraccoperta mi piace particolarmente: ci sono Nakamura, Hirose e il polipo con varie espressioni che costellano una copertina bianca, sicuramente utilizzata per valorizzare questa bella e semplice trovata.



"Fatti forza, Nakamura!" è un volume autoconclusivo che conta undici capitoli e un capitolo bonus, ma di cosa parla?

La storia è abbastanza semplice: il sedicenne Okuto Nakamura è invaghito di Aiki Hirose, suo compagno di classe. I capitoli girano attorno proprio a questo: i tentativi di Nakamura, più o meno riusciti, di avvicinarsi a Hirose e diventargli amico.


Devo dire che nella sua semplicità "Fatti forza, Nakamura!" mi è piaciuto molto: nonostante la leggerezza e il poco impegno che richiede la lettura, il tempo è volato leggendo delle avventure, o disavventure, raccontate in storie brevi del povero Nakamura tra un'incomprensione, timidezza e gaffe varie.

Ho riso di cuore e sì, mi sono anche emozionata, (anche se ormai sapete che sono una romantica) e vi confermo che è un volume che sa farsi apprezzare con poche tavole.

Nonostante la leggerezza che questo autoconclusivo porta con sé, posso assicurarvi che se ci si ferma un secondo a riflettere si può ritrovare nel personaggio di Nakamura quelli che sono i conflitti interiori degli adolescenti, specie di coloro che hanno timore di non essere accettati per la loro identità sessuale, per il loro modo di essere o, semplicemente, problemi che ci si pone a quell'età.


Lo stile delle tavole è abbastanza semplice ma d'effetto; se i particolari sullo sfondo sono quasi inesistenti, il viso dei nostri protagonisti è disegnato magistralmente, rendendo giustizia alle espressioni di Nakamura che oscillano come un pendolo dall'innamorato all'affranto, e quelle del viso angelico di Hirose.


E' un volume che consiglio a chi cerca una lettura leggera ma che al contempo sa anche colpire al cuore.




64 visualizzazioni

©2019 di InfermieraNerd. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now