• Federica

[RECENSIONE] "Jack atto I: La città celata" di Simon Schiele

Buon pomeriggio, lettori!

Oggi vorrei parlarvi del primo volume di una saga fantasy di un autore emergente italiano: sto parlando di "Jäck - Atto I: La città celata" di Simon Schiele.

Come sapete sono una grandissima fan del genere, è la mia comfort zone, quindi non solo ero molto curiosa di scoprire cosa quest'autore avesse creato nel suo romanzo, ma ho letto la storia di Jack con un occhio critico e consapevole.


Ringrazio l'autore per avermi fornito la copia cartacea. Vi ricordo che l'omaggio non influisce in alcun modo sul mio giudizio da lettrice.

Titolo: La città celata

Volume: Primo

Autore: Simon Schiele

Editore: Self

Pagine: 363

Data d'uscita: 15 Marzo 2020

Prezzo: 15,00€ - Gratuito con Kindle Unlimited

ISBN: 9798621048150












In un mondo fantastico macchiato da problemi fin troppo reali, due giovani guerrieri combattono per crearsi un futuro. Jack, la spada, incatenato a un sogno di vendetta, Night, l'arco, in cerca di una famiglia. La loro vita cambierà quando arriveranno ad Adzul, la città celata, un'oasi di pace e serenità che tuttavia nasconde un grande segreto. Lì incontreranno il leale Cabil, la bella Judith, il sovrano Reginald, la Meranice e ammireranno la magia del Campo Lunare: sarà il posto adatto a loro? Com'è legato il segreto della città al loro passato? Una favola adulta ricca di umanità, un dark fantasy italiano che ridefinisce i canoni del genere. Violenza, razzismo, abusi sulle donne. Amicizia, amore, fratellanza. Questo è Jäck atto I: la città celata.


Era Nuova, anno 117, Jack Lightning è un ragazzo il cui bagaglio personale che deve portare sulle proprie spalle pesa un bel po'; i suoi occhi nero pece sono assetati di vendetta e alla continua ricerca di colui che ha brutalmente assassinato sua madre, Black Shadow.

La strada di Jack, tuttavia, si incrocia con quella di Night, ragazzo dolce e simpatico che sembra proprio l'opposto di Lightning. Se Jack è bravissimo con la spada, Night è specializzato con l'arco e con il sogno di diventare un cacciatore e vivere nei boschi.

Il viaggio dei due, fatto di vicende al cardiopalma e importanti valori, è solo all'inizio.



Come anticipato sono cresciuta a "pane e fantasy", è il genere che rappresenta in pieno la mia comfort zone e di conseguenza ho letto il titolo con un particolare occhio critico: devo dire che la lettura mi ha soddisfatta abbastanza. E' un titolo che sicuramente, pregi e difetti, rientra nei romanzi che ho apprezzato alla fine dello scorso anno.


I personaggi sono ben descritti, il lettore riesce a percepire candidamente ogni sfumatura che Schiele ha deciso di dare alle sue creazioni; il personaggio con cui ho più legato sin dalle prime pagine è Night, sarà per via della bontà d'animo o della dolcezza ma mi è entrato nel cuoricino.

L'ambientazione, tutto sommato, mi è piaciuta: il world building creato dall'autore denota uno studio approfondito e gran lavoro per i particolari, incapace di annoiare il lettore; Adzul, la città celata (che da anche il nome al romanzo), mi ha sorpresa notevolmente.


Lo stile dell'autore l'ho trovato un po' lento, specie in alcune scene, e con una forma sintattica che mi ha messa un po' a dura prova: alcune frasi troppo brevi, altre troppo inutilmente lunghe. Tuttavia, la lettura è comunque abbastanza godibile; mi rendo conto che le mie recensioni sono spesso molto soggettive e, di conseguenza, magari questa cosa che a me è pesata un po', a qualcun altro potrebbe non creare alcun problema durante la lettura.

Ho apprezzato i piccoli sketch raffiguranti i personaggi tra un capitolo e l'altro, mi hanno sicuramente aiutata a immaginarli così come li ha ideati l'autore.

Infine, ho notato anche un po' di carenza di elementi fantasy: come detto all'inizio sono una grandissima amante di questo genere e alcune dinamiche avevano qualcosa di già visto o insufficienti; nonostante questo, con un po' di esperienza, Simon saprà trovare un equilibrio capace di raccontare tutti, anche i lettori più esigenti.


Attendo con ansia la pubblicazione del secondo volume, desiderosa di saperne di più e soprattutto di capire se le aspettative creatosi leggendo questo titolo verranno soddisfatte.




7 visualizzazioni0 commenti
 

©2019 di InfermieraNerd. Creato con Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now